Specialisti in Finanza d'Impresa
supportati da tecnologie fin-tech avanzate

Cos’è il business plan e perché è così importante per la tua impresa?

come fare il business plan
Il business plan viene chiamato anche piano industriale ed è il documento che descrive il progetto imprenditoriale di un’impresa in modo chiaro e dettagliato. Al suo interno si trovano obiettivi, strategie, previsioni e analisi, che definiscono l’idea di business e vengono utilizzati in diversi contesti, dall’accesso al credito alle verifiche interne aziendali. Approfondiamo cos’è il business plan e i suoi impieghi nel concreto.

Tabella dei Contenuti

Cos’è il business plan?

Il business plan ha acquisito negli ultimi tempi un’importanza vitale per le imprese, perché si tratta del documento che descrive il progetto imprenditoriale in modo chiaro e dettagliato.

Molto più di uno schema, il business plan è una guida ed è un prospetto che permette di chiarire e fissare gli obiettivi che si vogliono raggiungere, le previsioni finanziarie dell’impresa, le strategie di vendita e marketing e molto altro ancora.

Il documento si compone di due parti:

– La parte descrittiva che spiega il progetto, analizza il mercato e focalizza le risorse che servono all’impresa per raggiungere gli obiettivi contenuti nel piano.

– La parte numerica che presenta le proiezioni economico patrimoniali e finanziarie definite nella parte descrittiva.

business plan

Cosa contiene il business plan?

Il business plan ‘fotografa’ il progetto imprenditoriale e può contenere diverse voci, a seconda della tipologia di azienda e anche degli usi strategici.

Di base il documento contiene:

  • Accurata descrizione del progetto imprenditoriale;
  • Precisa descrizione dei prodotti/servizi trattati;
  • Analisi del ciclo produttivo;
  • Storia dell’azienda e della sua struttura organizzativa;
  • Descrizione e prospetto degli aspetti amministrativi;
  • Piano vendite;
  • Strategie marketing;
  • Struttura finanziaria;
  • Piano investimenti;
  • Analisi del know how;
  • Prospetto delle risorse umane;
  • Previsioni patrimoniali, economiche e finanziarie.
business strategy

A cosa serve il business plan?

Il business plan può essere inteso come uno strumento di simulazione a medio-lungo termine

Le sue funzioni sono molte, ma è bene riassumere le due più importanti: definire l’idea imprenditoriale e servire da presentazione per chi deve valutare l’iniziativa dall’esterno.

  • Definizione dell’idea imprenditoriale: il business plan definisce in modo schematico e ordinato l’idea imprenditoriale, portando alla luce i fattori di successo e anche gli aspetti che chiedono di essere suppliti per la sua crescita e sviluppo.
  • Presentazione all’esterno: il business plan serve per presentare l’azienda in modo chiaro, concreto e ordinato alle persone che devono valutare l’iniziativa imprenditoriale.

Al contempo, il business plan è un importante strumento di pianificazione e di gestione di impresa, che aiuta gli imprenditori a fissare gli obiettivi e verificarne gli step di raggiungimento nel corso del tempo.

Il business plan permette, infatti, di comparare stati e obiettivi fissati in una certa data con i progressi fatti, verificando lo scostamento dei risultati rispetto alle singole aree e voci di bilancio prese in considerazione.

Questo lo rende uno strumento di monitoraggio e di analisi, anche in termini di attrattività dell’azienda, così come di studio delle criticità in un particolare periodo di tempo.

Il business plan è, infine, uno strumento cruciale nel caso l’azienda stia cercando finanziatori o voglia partecipare a determinati progetti quali bandi, raccolta fondi, eventi di crowdfunding.

Esempio di Business Plan

Il modello di business plan può variare da azienda ad azienda, ma lo schema è stabilito e solitamente contiene:

  • Executive summary: sintesi del progetto, storia dell’azienda, mission, obiettivi e struttura dell’impresa;
  • Descrizione dell’impresa: nominativi dei soci e del management, ruoli, curriculum, background, esperienze e risultati ottenuti nel tempo;
  • Descrizione dei prodotti/servizi: definizione dettagliata dei servizi/prodotti con caratteristiche e vantaggi competitivi;
  • Analisi di settore: target, situazione di mercato, proiezioni;
  • Concorrenza: posizionamento attuale dell’impresa e analisi dei competitor;
  • Strategie di marketing: modalità e canali definiti per la vendita e la promozione dei prodotti/servizi;
  • Realizzazione dell’idea di business: ciò che serve all’impresa per raggiungere gli obiettivi preposti, in termini di modi, tempi e impatti;
  • Analisi dei flussi finanziari: risorse finanziarie che servono per garantire all’impresa il proseguimento e la crescita dell’attività imprenditoriale, con analisi dei capitali propri e terzi.
business plan e accesso al credito

Business plan e accesso al credito: perché oggi è fondamentale averlo?

L’impresa può incontrare difficoltà nello stimare in autonomia il fabbisogno finanziario necessario alla realizzazione e alla crescita del proprio business.

Il business plan risponde anche a questa esigenza, perché permette all’azienda di capire la quantità e la tipologia di credito essenziale per portare avanti i propri progetti.

Per questo il business plan è un mezzo indispensabile per accedere al credito, perché nel momento in cui viene presentato alle banche o agli istituti finanziari definisce la quantità esatta di fondi che servono per realizzare, far proseguire e far crescere l’attività imprenditoriale.

I dati relativi al fabbisogno si accompagnano, inoltre, alla definizione della spesa, ovvero chi concede il credito ha a disposizione un quadro completo, che comunica obiettivi, analisi di mercato, strumenti scelti e fattibilità dei progetti.

Questo migliora la reputazione finanziaria di ogni impresa e aiuta le banche a capire in modo più chiaro e veloce la fattibilità della concessione del credito, aumentando le possibilità di ricevere pareri favorevoli e di ottenere il credito richiesto.

a cosa serve il business plan

Perché è importante rivolgersi a un professionista per fare il business plan?

Fare un business plan da soli può risultare complesso, sia in fase di di raccolta dati che in fase di redazione.

Il rischio è di perdere molto tempo, magari creando documenti incompleti, che rischiano di rendere vano lo sforzo fatto.

Affidarsi a professionisti per redigere il business plan significa fare una scelta strategica e lungimirante, che permette di ottenere un documento completo, veritiero e favorevole al business.

I professionisti operano infatti con competenza ed esperienza, utilizzando gli strumenti adatti a definire ogni punto del business plan per far sì che possa fotografare con chiarezza l’azienda, il progetto imprenditoriale e gli obiettivi da raggiungere.

Questo facilita sicuramente l’accesso al credito e permette all’imprenditore di disporre di un documento reale e verificabile, che può utilizzare per effettuare le proprie analisi e impiegare come base per le migliori strategie imprenditoriali.

Counsel Srl è al fianco degli imprenditori nella redazione di business plan professionali. 

Per questa importante tipologia di servizio, come qui sopra illustrata, ti invitiamo a cliccare qui per contattarci.

Redazione
La redazione di COUNSEL S.R.L. annovera professionisti specializzati nei settori della finanza, del fintech, del credito e della gestione di impresa. I contributi sono frutto dell’esperienza professionale e del costante studio, ricerche e studio di dati e statistiche.
Resta informato

Puoi ricevere anche tu la nostra email compilando questo form

Resta informato
Puoi ricevere anche tu la nostra email informativa compilando questo form